Contributo per l’affitto – Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione (FSA 2021)

BANDO APERTO (termini per fare domanda)

Puoi fare domanda da martedì 2 novembre alle 12.30 di martedì 30 novembre 2021 [TERMINE SCADUTO].



Premessa

Con l’art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431, “Disciplina delle locazioni e del rilascio degli immobili adibiti ad uso abitativo”, è stato istituito presso l’attuale Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti il “Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione”, al fine di sostenere le fasce sociali più deboli nel pagamento dell’affitto.

Quando la legge di bilancio assegna risorse al Fondo, queste vengono ripartite fra le Regioni, e successivamente fra i Comuni che aderiscono al bando con una quota propria di co-finanziamento.

FSA 2021 – BANDO PER I RESIDENTI A THIENE

Modalità per la raccolta delle domande

  1. direttamente online sulla piattaforma messa a disposizione dalla Regione Veneto: https://veneto.welfaregov.it/landing_pages/fsa21/index.html
  2. su appuntamento nei CAF convenzionati per la compilazione assistita:
    • CAF ACLI SRL
      via Zanella, 44
      per appuntamento telefonare al numero 0444955002
      dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì
    • CAF CGIL NORD EST SRL
      via Valsugana, 54
      per appuntamento telefonare al numero 0445377490
      dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì.
    • CISL VENETO SERVIZI SRL
      via Gombe, 18/A
      per appuntamento telefonare al numero 0445380695
      dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 dal lunedì al venerdì.
    • UIL SERVIZI AI CITTADINI SRL VICENZA
      via San Vincenzo, 16
      per appuntamento telefonare al numero 0445362259
      lunedì e mercoledì dalle 14.30 alle 18.30;
      martedì, giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 12.30,

Documenti utili per la compilazione assistita:

  • contratto di locazione registrato, spese di riscaldamento/condominiali per l’anno 2020,
  • se il richiedente è extracomunitario, permesso-carta di soggiorno o ricevuta della richiesta di rinnovo.

In alternativa  le domande possono essere recapitate, debitamente sottoscritte dal richiedente e accompagnate da fotocopia di documento d’identità in corso di validità, via posta ordinaria al Comune di Thiene – Piazza Ferrarin, 1
o via mail all’indirizzo: sportellofamiglia@comune.thiene.vi.it.

MODULO DOMANDA CONTRIBUTO AFFITTO

Per info: Ufficio Servizi alla Persona e alla Famiglia del Comune di Thiene
(0445804731 – oppure 0445804732).

DOMANDE FREQUENTI (FAQ)

Criteri di ammissibilità (requisiti necessari al titolare di contratto d’affitto per chiedere il contributo)

a. residenza nel Veneto
b. occupazione di alloggio a titolo di residenza per effetto di un contratto di affitto regolarmente registrato

Il contratto di affitto, relativo all’anno 2020 per cui si chiede il contributo, deve riferirsi ad alloggi siti nella Regione del Veneto e occupati dal richiedente e dai componenti il suo nucleo familiare a titolo di residenza principale o esclusiva. 

c. ISEE ordinario (*) in corso di validità – non superiore a 20.000,00
(*) non “corrente”
d. alloggi di categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e A/11
e. per i cittadini stranieri extracomunitari, possesso di titolo di soggiorno, oppure con istanza di rinnovo, entro i termini previsti, del titolo scaduto
f. per i cittadini non italiani (comunitari ed extracomunitari), non essere stati destinatari di provvedimento di allontanamento o revoca del permesso
g. non aver riportato una o più condanne per delitti non colposi

Criteri di esclusione

a. titolari di diritti di proprietà (o usufrutto, uso e abitazione) su alloggio, o parte di esso per una percentuale superiore o uguale al 50%, o il cui valore catastale, ai fini IRPEF, sia superiore a 26.810,16 euro (cioè quattro volte la pensione annua minima INPS relativa all’anno antecedente). Tale esclusione non opera nel caso l’alloggio sia dato in godimento al coniuge separato o per legge, o spetti al genitore superstite il diritto di abitazione.
b. che abbiano in essere un contratto di locazione stipulato tra parenti o affini entro il secondo grado
c. il cui canone annuo incida sull’ISEfsa in misura inferiore al 16% purché l’ISEEfsa sia superiore a euro 10.000,00;
d. il cui canone annuo di locazione incida sull’ISEfsa in misura superiore al 70% (situazione considerata palesemente incongrua), ad eccezione dei casi .
e. il cui canone annuo superi il 200% del valore dell’affitto medio ricavato dalle domande, idonee per condizione economica, presentate nel Comune
f. nuclei familiari il cui alloggio abbia una superficie netta che superi del 200% la superficie ammessa
g. assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica o di proprietà di altri Enti il cui canone è determinato in funzione del reddito o della condizione economica familiare
h. canone sostenibile superiore al canone integrato (cfr. paragrafo 5.A del bando)

Altri limiti

a. nel caso di 2 nuclei familiari nello stesso alloggio, al fine del calcolo del contributo, il canone e le spese sono considerati al 50%; 
b. le domande saranno considerate ammissibili per i soli mesi in cui risultano soddisfatti i requisiti;
c. non è possibile concorrere al FSA 2021 se si è già inoltrata la domanda in altra Regione
d. la presenza di uno stesso codice fiscale in più domande, ne comporterà l’esclusione.
e. il contributo non è cumulabile con la detrazione per l’affitto goduta in sede di dichiarazione dei redditi anno 2021, per la quota affitto del reddito di cittadinanza erogato dall’INPS e altri contributi per l’affitto erogati da Regione e Comune.

Riferimenti normativi

vedi anche: FSA-Covid3 (in attesa di pubblicazione)