Carta di pagamento per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità

infografica FB inps x la famiglia

fonte: sito INPS e Ministero dell’Agricoltura

pagina in aggiornamento (28 dicembre 2023)

Proroga e integrazione

Il cd. ‘Decreto Energia’ (D.L. 29 settembre 2023, n. 131) ha disposto la distribuzione – tramite ricarica della carta – di un contributo aggiuntivo pari a 77,20 euro agli stessi nuclei familiari già individuati dall’INPS.

Le Carte non attivate entro il 15 settembre scorso sono state sbloccate: il nuovo termine per l’attivazione (tramite il primo utilizzo) è spostato al 31 gennaio 2024.

Le somme accreditate sulla Carta ‘Dedicata a te’ devono essere utilizzate entro il 31 marzo 2024.

Presentazione

E’ un contributo economico unico di 382,50 euro destinato esclusivamente ai nuclei familiari individuati dall’INPS, in collaborazione con l’ANPR e i Comuni, secondo i criteri stabiliti nel Decreto Ministeriale (cfr. il paragrafo ‘Beneficiari’).

Verrà erogato a partire dal mese di luglio con il rilascio – presso gli Uffici abilitati di Poste Italiane – di una carta di pagamento precaricata, da utilizzare per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità.

La carta non deve né può essere richiesta, e non è accessibile alle famiglie non incluse negli elenchi.

Stato del procedimento

Il ‘consolidamento degli elenchi’ si è concluso; in data 26 luglio il Comune di Thiene ha spedito per posta ordinaria una comunicazione scritta a tutti i beneficiari, che dovranno esibirla all’Ufficio Postale per il ritiro della carta. Non verranno distribuite ulteriori comunicazioni.

Premessa

La legge di bilancio per il 2023 ha istituito un fondo di ‘solidarietà alimentare’. Lo scorso aprile un decreto congiunto dei Ministeri dell’Agricoltura e dell’Economia ha fissato l’importo della misura economica, e i criteri per individuare le famiglie beneficiarie, che perciò non devono presentare domanda.

Beneficiari (chi riceverà la carta)

Il Comune di Thiene ha ricevuto dall’INPS l’elenco dei beneficiari: risultano 264 famiglie caratterizzate da ISEE inferiore a 9.934 euro, almeno 3 componenti e almeno 1 figlio nato entro il 31.12.2009.

Il decreto interministeriale aveva previsto quali requisiti minimi di accessibilità la presenza di almeno 3 componenti iscritti all’Anagrafe della Popolazione residente e con ISEE (2023) non superiore a 15mila euro; inoltre fissava alcuni criteri di precedenza per le famiglie:

  • con almeno un nato dopo il 31.12.2009
  • con almeno un nato dopo il 31.12.2005

e ulteriormente ordinate per isee crescente, minore età e numero di componenti.

[24 agosto 2023] I criteri di ordinamento utilizzati sono stati pubblicati dall’INPS nell’allegato (2) al Messaggio N. 3005.

Sono infine previsti anche criteri di esclusione da questa misura i nuclei familiari che alla data di entrata in vigore del decreto (12 maggio) contenevano titolari di reddito di cittadinanza/inclusione, NASPI, DIS-COLL, indennità di mobilità, CIG, o di altre misure di inclusione sociale o di sostegno alla povertà.

Contatti

Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Servizi alla Persona e alla Famiglia, esclusivamente via email:


Come utilizzare la carta

Vedi le info sul sito: https://www.poste.it/carta-dedicata-a-te.html

ATTENZIONE: La mancata effettuazione del primo pagamento entro il 31 gennaio 2024 15 settembre 2023 comporta la non fruibilità delle carte e la conseguente decadenza del beneficio.

Approfondimenti