ISEE 2021: usare la DSU precompilata sul portale INPS

fonte: portale INPS

L’ISEE PRECOMPILATO

L’ISEE precompilato si fa QUI

La DSU precompilata contiene:

A) dati autodichiarati DAL CITTADINO

B) dati precompilati, forniti da AGENZIA DELLE ENTRATE e da INPS, che possono essere modificati, o comodamente confermati, come ad esempio:

  • il canone di locazione (affitto) della casa di abitazione
  • i patrimoni mobiliari (depositi bancari, risparmi)
  • i patrimoni immobiliari (edifici e terreni)
  • i redditi soggetti a IRPEF
  • i trattamenti erogati dall’inps esenti dall’IRPEF
COSA SERVE

Per accedere a questo servizio sul portale INPS è necessario autenticarsi, utilizzando lo SPID, oppure il PIN dispositivo, o la CIE (carta d’identità elettronica)

VANTAGGI

1) ottieni l’Attestazione ISEE in tempi immediati, rimanendo a casa

2) eviti di cercare e produrre la documentazione relativa ai dati patrimoniali e reddituali

3) confermando i dati precompilati (dalle banche dati di INPS e Agenzia delle Entrate), eviti eventuali segnalazioni di omissioni o difformità

N.B. – La DSU precompilata è una facoltà offerta ai cittadini: rimane comunque possibile, per chi la preferisce, rendere la DSU nella modalità originaria.

Come fare: la prima fase

Nella prima fase, il cittadino deve necessariamente autodichiarare:

1a. la composizione del NUCLEO FAMILIARE (PER CASI PARTICOLARI E’ PREFERIBILE FARSI ASSISTERE DA CAF/PATRONATI O COMUNQUE SOGGETTI ESPERTI)

1b. i dati dei Modelli base non disponibili negli archivi amministrativi

1c. gli ELEMENTI DI RISCONTRO* e la DELEGA** per ogni componente maggiorenne (necessari per la garanzia del diritto alla riservatezza dei dati): su questa base, INPS invia ad Agenzia delle Entrate le richieste dei componenti il nucleo e i relativi riscontri, l’Agenzia delle Entrate li verifica, e se sono positivi restituisce i dati ad INPS per precompilare la DSU. Il cittadino riceve notifica della restituzione.

Come fare: la seconda fase

Se la DSU risultata ELABORATA è necessario ACCETTARE (o MODIFICARE)
i dati precompilati per ogni componente e indicare gli ulteriori dati da autodichiarare del Foglio componente. Con la conferma si ottiene la nuova attestazione ISEE in tempo reale.

Se la DSU risultata SOSPESA è necessario riproporre i dati di riscontro errati e attendere una nuova lavorazione.

* i dati di riscontro: redditi

Per ciascun maggiorenne nel nucleo familiare (escluso il dichiarante) è necessario sapere se nell’anno precedente ha presentato o meno una DICHIARAZIONE DEI REDDITI:

a. barrare il flag ‘assenza di dichiarazione’ se non l’ha fatto

b. se ha presentato il modello 730, occorre indicare l’Importo (positivo o negativo preceduto dal segno più o meno) esposto nel rigo differenza (modello 730-3 o quadro RN per le Persone Fisiche). Se non è presente il rigo “differenza” indicare zero.

* i dati di riscontro: patrimoni

Per ciascun maggiorenne nell nucleo familiare (escluso il dichiarante)
è necessario indicare se il patrimonio mobiliare posseduto al 31 dicembre del secondo anno precedente era inferiore o superiore a 10mila euro.

Per i componenti che possedevano un patrimonio superiore, bisogna scegliere se indicare:

a. il valore di un saldo contabile al 31 dicembre di uno dei depositi o conti correnti, (quadro FC2, sezione I) preferendo quelli con saldo positivo e non cointestati

b. il valore di una delle altre forme di patrimonio mobiliare (quadro FC2, sezione II)

** la delega

E’ possibile autodichiarare di aver acquisito la delega di ciascun componente maggiorenne, riportando però il numero e la data di scadenza della sua tessera sanitaria.

I tutorial sul portale INPS

Nella sezione COME FARE? sono disponibili dei tutorial in formato .pdf che ti guideranno passo passo all’acquisizione della tua DSU precompilata:

  1. Il processo della dsu precompilata
  2. Acquisizione della dsu precompilata – Fase 1 Sottoscrizione del nucleo e richiesta dei dati precompilati
  3. Acquisizione della dsu precompilata – Fase 2 Conferma o Modifica dei dati precompilati e rilascio dell’Attestazione