Bonus Alimentare 2021

condividi:

fonte: sito internet Comune di Thiene

Con il decreto ‘Ristori-ter’, il Governo ha nuovamente distribuito alle Amministrazioni Comunali le risorse già assegnate la scorsa primavera, da impiegare secondo gli stessi criteri contenuti nell’Ordinanza emergenziale a suo tempo emanata dalla Protezione Civile.

Il Bonus Alimentare (la nuova forma dei ‘Buoni spesa’)

[da lunedì 11 a venerdì 22 gennaio 2021 – TERMINE SCADUTO]

Il Bonus Alimentare 2021 è un contributo economico per l’acquisto di generi alimentari e beni essenziali, destinato alle famiglie in difficoltà per gli effetti dell’emergenza Covid-19, ed erogato dal Comune con un bonifico.

A differenza della primavera 2020, quindi, non verranno distribuiti Buoni spesa.
La quota del fondo approvata dal decreto-legge ‘Ristori-ter’ viene ripartita fra i nuclei familiari che presentano domanda nei termini dell’Avviso (dall’11 al 22 gennaio) rispondendo ai requisiti richiesti.

Requisiti (criteri di ammissione)

  • residenza nel Comune di Thiene ;
  • condizione di difficoltà economica a causa della sospensione/riduzione dell’attività lavorativa causata dalle misure di contenimento del contagio;
  • liquidità (patrimonio mobiliare, risparmi) del nucleo familiare non superiore a 5mila euro alla data del 23 novembre 2020;
  • reddito complessivo del nucleo familiare inferiore al “minimo vitale” (vedi qui sotto) nel mese di dicembre 2020.

Il criterio del ‘minimo vitale’

Il minimo vitale è un valore convenzionale che stima i mezzi economici indispensabili per soddisfare i bisogni essenziali di un nucleo familiare: viene utilizzato nell’ambito dell’assistenza sociale professionale per valutare il fabbisogno economico di una famiglia in condizioni di disagio.

Minimo Vitale (mensile) = [valore tabellare] + [canone affitto] oppure [rata mutuo per abitazione principale]

componenti del nucleo familiareimporto mensile in euro
persona sola618,20
persona sola con
disabilità grave / invalidità >=75%
772,75
primo componente adulto515,17
secondo componente adulto360,62
altro componente adulto51,52
figlio minorenne154,55
figlio maggiorenne51,52
importo tabellare del ‘minimo vitale’ mensile (aggiungere eventuale canone di affitto o quota mutuo abitazione principale)

Nel modulo di domanda il richiedente dichiara il valore complessivo dei redditi mensili del nucleo familiare, riferito allo scorso mese di dicembre 2020. Questa dichiarazione sostitutiva può essere oggetto di controlli di veridicità ai sensi del D.P.R. 445/2000, attenzione quindi a compilare correttamente il modulo.

Come fare domanda del Bonus Alimentare

Domanda di Bonus Alimentare – modulo in formato .pdf

Domanda di Bonus Alimentare – modulo in formato .odt

Modalità di presentazione della domanda

a) PEC: thiene.comune@pec.altovicentino.it

b) email: buonispesa.covid19@comune.thiene.vi.it

Si prega di scrivere nell’oggetto della email: “Bonus Alimentare 2021”.

(oppure, in via residuale)

c) WhatsApp: 3386808344 oppure 3336115982

d) consegna a mano in Municipio, su prenotazione telefonica ai numeri: 044580473904458047230445804734

La domanda deve sempre riportare la firma autografa o digitale del richiedente ed essere accompagnata da documento di identità o riconoscimento.

Recapiti per informazioni e chiarimenti:

Ufficio Servizi alla Persona ed alla Famiglia del Comune di Thiene

telefono: 044580473904458047230445804734

email: buonispesa.covid19@comune.thiene.vi.it

PEC: thiene.comune@pec.altovicentino.it

Termini: 10 giorni per la raccolta delle domande

Le domande si raccolgono dalle ore 9.00 di lunedì 11 gennaio 2021 alle ore 12.30 di venerdì 22 gennaio 2021.

(attenzione: le domande presentate fuori dai predetti termini verranno escluse)

Importo e modalità di erogazione

Tutti i nuclei familiari in possesso dei requisiti parteciperanno al riparto del fondo, in misura proporzionale al numero di componenti.

Il bonus sarà erogato normalmente mediante bonifico bancario o postale.

Come spendere il bonus

Nell’avviso del Comune di Thiene si legge:

“Il bonus è spendibile entro il 15.03.2021 […] esclusivamente per l’acquisto di alimentari e di generi di prima necessità (no alcolici, superalcolici e tabacchi), compresi prodotti per l’igiene della persona e della casa , presso qualunque
esercizio commerciale.”

“Il beneficiario è tenuto a conservare tutti i giustificativi di spesa, che dovrà esibire al Comune in caso di controllo. Qualora il beneficiario non sia in grado di giustificare in tutto o in l’utilizzo del bonus, dovrà restituire l’importo ricevuto e non giustificato.”

Approfondimenti