Rimborso SVT dei titoli di viaggio per pendolari dei servizi di trasporto pubblico (Covid19)

condividi:

fonte: sito SVT

Data la sospensione dei servizi scolastici per il contenimento dell’epidemia, il cd. Decreto Rilancio ha previsto la possibilità per gli studenti e i lavoratori “pendolari”, nel caso di mancato utilizzo, di ottenere il rimborso dei titoli di viaggio per il servizio di trasporto pubblico locale.

SVT ha scelto di gestire i rimborsi con l’emissione di voucher da richiedere entro il 31 ottobre 2020  e da utilizzare al primo rinnovo dell’abbonamento. 

Come richiedere il voucher

La richiesta va spedita esclusivamente all’indirizzo email rimborsi-covid-19@svt.vi.it, allegando:

  • il modello di dichiarazione sostitutiva pubblicato sul sito SVT
    (STUDENTI) (LAVORATORI)

  • copia del titolo di viaggio per il quale si chiede il rimborso
  • copia del documento di identità del richiedente, o di chi esercita la potestà genitoriale.

È indispensabile che l’oggetto della mail sia così composto:

[n. tessera] (spazio) [codice fiscale]

Non serve alcun testo nel corpo della mail.

Per più figli si dovrà inviare una mail per ogni avente diritto.

Per gli aventi diritto che dimostrino l’impossibilità di utilizzare il voucher (es. studenti che hanno concluso il ciclo o si sono trasferiti), è prevista l’erogazione del rimborso sotto forma di biglietti: questa modalità sarà gestita su prenotazione chiamando il n. 340-4010402 a partire dal prossimo 19 ottobre 2020.

Caratteristiche del voucher

  • Utilizzabile al primo rinnovo di abbonamento: entro l’anno 2020 per gli studenti, entro febbraio 2021 per i lavoratori

  • Spendibile in unica soluzione, non sarà rimborsato in denaro il mancato e/o parziale utilizzo

  • Non è cedibile

  • Il titolo di viaggio in acquisto dovrà essere della medesima tipologia di quello da cui deriva o di durata superiore e non dovrà essere di importo inferiore al voucher in parola.

DOVE RINNOVARE IL TITOLO CON RIMBORSO

Tabaccheria PUNTO SERVIZI, VIA TRIESTE, 16 – THIENE

 

FAQ (aggiornate al 14 settembre 2020)

Entro quando si può richiedere il voucher?

Il termine ultimo per presentare la richiesta è il 31 ottobre 2020

È possibile il rimborso in denaro?

La norma non prevede tale eventualità.

È possibile richiedere il imborso per biglietti non usati?

I biglietti non hanno termine di scadenza e possono essere utilizzati in qualsiasi momento

È possibile cedere ad un familiare il rimborso?

L’abbonamento acquistato è nominativo e non è cedibile a terzi.

Come viene calcolato il periodo di rimborso?

Per gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori dal 27 febbraio al 6 giugno 101 gg.

Per gli studenti universitari e lavoratori dal 8 marzo al 17 maggio 71 gg.

Se la mia tessera è scaduta o sta per scadere devo prima rinnovarla per avere il rimborso?

Richieda il rimborso con la procedura descritta (invio mail con allegata il modulo di richiesta, copia del documento di identità e copia del titolo avente diritto al rimborso) inserendo nell’oggetto della mail il numero della tessera in suo possesso anche se scaduta e il codice fiscale. Si presenti con il voucher che le sarà rilasciato come risposta e provvederemo ad emettere una tessera nuova con il titolo scontato.

Mio figlio è minore nell’oggetto della mail devo scrivere il suo Codice Fiscale?

Certamente perché sia la tessera che l’abbonamento sono nominali.

Riferimenti normativi

Art. 215 del D.L. 34/2020 convertito in Legge 77/2020.