Buono scuola

fonte: portale URP Regione Veneto – aiuti agli studenti

Cosa è

(L.R. n. 1 del 19/01/2001) È un contributo regionale per la copertura parziale delle spese:

  • di iscrizione e frequenza;
  • di attività didattica di sostegno (per gli studenti disabili).

Chi può richiederlo

Possono chiederlo le famiglie degli studenti residenti nella Regione Veneto, che hanno frequentato, nell’anno di riferimento del bando (approvato annualmente dalla Giunta Regionale):

  • Istituzioni scolastiche primarie e secondarie di I e II grado: statali, paritarie e non paritarie (incluse nell’Albo regionale delle “Scuole non paritarie”);
  • Istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto, che svolgono i percorsi triennali o quadriennali di istruzione e formazione professionale, di cui all’accordo in sede di Conferenza Unificata del 19/06/2003 ed al D.Lgs. 17/10/2005, n. 226;

Condizioni per fare domanda

  1. aver speso per ciascuno studente, nell’anno scolastico di riferimento, almeno 200 euro per tasse, rette, contributi di iscrizione e frequenza dell’Istituzione;
  2. valore ISEE incluso nelle fasce previste dal bando, in relazione alle quali varia l’importo del contributo.

Non è richiesto alcun requisito di merito scolastico.

Come fare domanda

La domanda si presenta esclusivamente via web,
nei termini del bando [30.06.2020 – bando chiuso]
.

Portale per la compilazione:

http://www.regione.veneto.it/istruzione/buonoscuolaweb

(cfr. sezione Riservato al richiedente > istruzioni)

Al termine della procedura si riceve in automatico il codice identificativo della domanda, che va prodotto/trasmesso all’Istituto scolastico assieme alla seguente documentazione:

  • documento di identità/riconoscimento valido;
  • (se cittadino non comunitario) titolo di soggiorno valido;

L’Istituzione scolastica/formativa conferma o meno alcuni dati dichiarati dal richiedente ed inoltra la domanda alla Regione.