Bonus sociale per le utenze domestiche di energia elettrica, gas, acqua (SGATE)

Cos’è

SGATE è un sistema nazionale di agevolazioni tariffarie (cioè sconti sulle bollette) delle utenze domestiche, di durata annuale e rinnovabili, che i titolari dei contratti di fornitura possono richiedere se documentano un disagio economico, la cui misura è data da una soglia ISEE.

Dal 2020, accedono ai ‘bonus luce-acqua-gas’ le famiglie con un isee non superiore ad euro 8.265,00***. Il limite è invece di euro  20.000,00 per i nuclei familiari con 4 o più figli a carico.

call center di assistenza ai cittadini: 800166654

www.sportello per il consumatore.it (web)


*** aggiornamento: 7 aprile 2022

Nuova soglia ISEE fino a dicembre 2022 per il bonus sociale su elettricità e gas

(art. 6, D.L. 21 marzo 2022, n. 21)

Per il periodo 1 aprile – 31 dicembre 2022, l’agevolazione dei cd. bonus sociali elettricità e gas è riconosciuta per valori ISEE fino a 12.000 euro.

 


Aggiornamento valori di bonus sociale secondo trimestre 2022


*** aggiornamento: marzo 2021

Applicazione automatica delle agevolazioni

Dal 2021 le agevolazioni saranno applicate in via automatica alle utenze i cui titolari risultino in possesso di un’ISEE sotto la soglia, senza necessità di fare domanda al Comune di residenza.

Il decreto-legge 124/2019 ha innovato la disciplina in materia di bonus sociali: il comma 5 dell’art. 57 prevede che, a decorrere dal 1 gennaio 2021, i bonus sociali per la fornitura dell’energia elettrica e del gas naturale, e le agevolazioni relative al servizio idrico integrato, saranno riconosciuti automaticamente a tutti i soggetti il cui ISEE aggiornato sia inferiore al limite di legge.

La Società Acquirente Unico gestirà un Sistema Informativo Integrato per la condivisione dei dati fra l’INPS e il sistema SGATE: le modalità e i termini del passaggio sono in via di definizione, agli interessati (le cd. utenze deboli) rimane il compito di aggiornare la DSU ai fini ISEE, meglio se prima della scadenza delle agevolazioni già richieste.

fonte: portale SGATE

Le agevolazioni correnti, in scadenza nei mesi di novembre e dicembre 2020, possono essere rinnovate solo se l’attestazione ISEE 2020 non sia già stata utilizzata per la richiesta precedente, a condizione che vengano inserite nel portale come “nuove” domande. In tutti gli altri casi, per ottenere il bonus sarà necessario presentare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica che serve per ottenere l’ISEE) dal mese di gennaio 2021.
 
Dal 2021 infatti, entra in vigore il richiamato decreto-legge n. 124/19 che introduce il riconoscimento automatico dei bonus sociali (senza dover presentare apposita domanda presso i comuni o i CAF), per tutti i cittadini che richiederanno l’attestazione ISEE, e che rispetteranno i requisiti di ammissione all’agevolazione.
vedi anche: FAQ SGATE sulle novità per il 2021

Come e quando fare domanda (regime precedente)

[abrogato]

La domanda (di prima ammissione o di rinnovo) deve essere presentata agli Uffici dei Servizi alla Persona e alla Famiglia del Comune di Thiene, piazza A. Ferrarin, 1 (Municipio), allegando copia di un documento di identità, e con un ISEE aggiornato (in corso di validità).

Al momento sono attive 2 modalità:

MODULO UNICO DOMANDA DI AMMISSIONE O RINNOVO – BONUS SGATE

MODULO DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATO – BONUS SGATE

Per la prima istanza, e in caso di variazioni, sono necessari i codici identificativi delle singole utenze: codice POD per l’energia elettrica, codice PDR per il gas metano, codice contratto per l’acqua.

Una nuova domanda può essere presentata in qualunque momento. Il rinnovo deve essere richiesto entro il mese precedente quello di scadenza dell’agevolazione; il termine per il rinnovo viene in genere comunicato da SGATE.

altri moduli particolari

Come funziona

Ogni gestore (distributore) prende in carico le istanze dei propri clienti, e applica lo sconto dovuto nelle fatture dei 12 mesi successivi. Entro lo stesso mese dell’anno solare successivo, il beneficiario può presentare al Comune una domanda di rinnovo, a condizione che il proprio ISEE aggiornato sia ancora inferiore alla soglia.

CALL CENTER DI ASSISTENZA AI CITTADINI:   800 166654

Bonus energia elettrica

Per ‘disagio economico‘ lo sconto sulla bolletta della luce vale ogni anno da 132 a 194 euro, in relazione al numero di componenti il nucleo familiare.

I titolari di reddito di cittadinanza, e i titolari della carta acquisti ordinaria, beneficiano del bonus energia elettrica senza necessità di presentare istanza al Comune.

Il bonus energia elettrica può essere richiesto anche per ‘disagio fisico‘, quando presso l’abitazione vivono persone che fanno necessariamente uso di apparecchiature medico-terapeutiche alimentate a energia elettrica (cd. macchinari salvavita). In questo caso è necessario procurarsi presso gli Uffici dell’ULSS/ distretto 2 il modulo D, con cui si specifica l’attrezzatura utilizzana e se ne certifica la conformità alle indicazioni ministeriali.

Bonus gas

Per ‘disagio economico‘ lo sconto sulla bolletta del gas varia da euro 32 a euro 146 (per famiglie fino a 4 componenti), e da 49 euro a 206 euro (per famiglie con più di 4 componenti), anche in relazione alla zona climatica di appartenenza (per Thiene, zona E), e alla tipologia di utilizzo (riscaldamento, sanitario, cottura).

Nel caso di forniture indirette (riscaldamento centralizzato) sono necessari anche la denominazione e la partita iva del condominio, o quelli dell’amministratore/referente, e il codice PDR del contratto di fornitura centralizzato.

Approfondimenti (portale ARERA)

Bonus idrico (acqua)

Il Bonus idrico nazionale copre il consumo di 50 litri quotidiani (18,25 metri cubi l’anno), il quantitativo minimo stabilito per legge come soglia per soddisfare i bisogni personali.

ATTENZIONE: Questo bonus SGATE non va confuso con l’agevolazione tariffaria promossa negli ultimi anni dall’ambito territoriale ottimale “Bacchiglione”, in favore degli utenti domestici economicamente disagiati, come individuati da specifico bando del proprio Comune di residenza.

sgate

Normativa di riferimento

  • Delibera Autorità per l’energia elettrica e il gas n. 42/2013
  • Delibera Autorità per l’energia elettrica e il gas n. 581/2012
  • Delibera Autorità per l’energia elettrica e il gas n. 350/2012
  • Legge n. 2 del 28 gennaio 2009 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, recante misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale”.
  • Decreto interministeriale del 28 dicembre 2007 “Determinazione dei criteri per la definizione delle compensazioni della spesa sostenuta per la fornitura di energia elettrica per i clienti economicamente svantaggiati e per i clienti in gravi condizione di salute”
  • Art. 57-bis, decreto legge 26 ottobre 2019, n. 124
  • Determinazione ARERA N. 9/DACU/2020

Ultimo aggiornamento: 8 ottobre 2020.